Drink in Quarantena – ETERNAL MISTAKE

Il lockdown a causa del virus COVID-19 ormai dura da quasi due mesi. Chi di noi, rinchiuso in quarantena per le norme delle autorità, non si è trovato la home di Facebook o le stories di Instagram piene di foto di provetti cuochi da MasterChef?

La chiusura dei ristoranti preferiti non ha scoraggiato il popolo italiano, che con le mani in pasta ha iniziato a cucinare qualsiasi cosa potesse essere commestibile.

Non solo cibo però. Per gli amanti del buon bere come me, in attesa di tornare ai nostri banconi di fiducia, è d’obbligo pensare a soluzioni alternative per poter continuare a bere di qualità.

Per la pizza c’è GialloZafferano. E per i drink?

Preparate le gole, risvegliate le vostre papille gustative. Oggi vi consiglio la ricetta di un drink da preparare in casa a cura del bartender Vincenzo Tropea del Ristorante Pierluigi a Roma.

Il drink Eternal Mistake
Il drink Eternal Mistake

DRINK: ETERNAL MISTAKE

6 cl VII Hills Italian Dry Gin
0,5 cl H-Theoria Perfidie
3 cl succo di lime
3 cl shrub di kiwi
0,1 cl Sea Water – soluzione salina

Bicchiere: Old Fashioned
Garnish: Peel di cetriolo e crusta di sale nero dell’Himalaya

 

PREPARAZIONE:
Raffreddare con del ghiaccio un bicchiere Old Fashioned. Con uno spicchio di lime bagnare il bordo su cui applicare del sale nero dell’Himalaya. Inserire una fetta di cetriolo nel bicchiere e un cubo di ghiaccio (chunk, per i più esperti) sul quale sarà versato il cocktail. In uno shaker Parisienne versare il VII Hills Italian Dry Gin, lo shrub al kiwi, il succo di mezzo lime, l’H-Theoria Perfidie e due/tre dash di Sea Water (o soluzione salina), per aumentare la sapidità degli ingredienti. Aggiungere ghiaccio fino a colmare la parte inferiore dello shaker e shakerare vigorosamente. Quindi, versare tutti gli ingredienti nel bicchiere, filtrandolo con uno strainer.

Questo drink è ispirato alla fontana dell’Acqua Paola di Roma che si trova in cima al Gianicolo, uno dei punti panoramici più belli di Roma. Il fontanone, come viene chiamato dai romani (menzionato pure nella canzone Roma Capoccia di Antonello Venditti), fu commissionato da Papa Paolo V all’inizio del XVII secolo per servire d’acqua i maestosi Giardini Vaticani. Fontanone di Roma

Quando al completamento della fontana vennero fatte le prove sulla portata d’acqua, la pressione si rivelò talmente alta da allagare tutto il quartiere. Visto che era un periodo di carestia, questo avvenimento venne interpretato come un miracolo. Inoltre il Fontanone è famoso per un errore nella grande targa marmorea che lo sovrasta. L’iscrizione infatti attribuisce all’Imperatore sbagliato la costruzione dell’acquedotto che rifornisce d’acqua la struttura, una distrazione rara a quei tempi.

Il cocktail Eternal Mistake è un omaggio alla sua armoniosa imponenza, dove la forza dei sapori delle materie prime incontra la raffinatezza della tecnica. Ginepro, carciofo, sedano, pomodoro, limone: gli elementi che compongono le bevande miscelate in questo elegante bicchiere potrebbero tranquillamente provenire dai giardini romani. In questo cocktail si può assaporare un gin di grande tradizione italiana, un pregiato liquore al pomodoro e succo di lime. Lo shrub di kiwi rappresenta l’elemento di rottura della composizione e l’ultimo omaggio al Fontanone: quando si parla di arte, infatti, anche un errore può renderti eterno.

Il bartender Vincenzo Tropea
Il bartender Vincenzo Tropea

Assolutamente da provare per assaporarlo sul balcone, nel giardino di casa o semplicemente ad una finestra godendo dei primi raggi caldi della primavera.

Lo proverai? Fammi sapere.

Alla prossima ricetta, per resistere e non perdere le nostre buone abitudini.

Non dimenticare di seguirmi sulla pagina Instagram RdA per le novità su locali, drink list e le migliori storie alcoliche. Ti aspetto lì…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.