Drink in Quarantena – SPIDEY PARKER

La fase 2 del lockdown per il COVID-19 arriverà il 4 maggio. Non cambierà molto poiché saremo ancora in quarantena. Ci sarà una lenta ripresa di alcune attività certo, però dovremo continuare a postare pizza homemade, pane veloce e senza impasto, teglie di lasagne e screen delle videochiamate su Zoom ancora per un po’ sui nostri account social.

Qualche giorno fa, per non perdere la buona abitudine di una bevuta di qualità anche se a casa, vi ho consigliato la ricetta di un drink a base di VII Hills Italian Gin.

In questo articolo vi consiglio un nuovo drink da preparare in casa a cura della Crew de I MAESTRI DEL COCKTAIL da gustare tra le mura domestiche, in attesa di tornare a scaldare tavoli e sgabelli dei nostri bar preferiti.

Curiosi di scoprire la ricetta dello SPIDEY PARKER?

Prendete i vostri strumenti e segnatevi tutto con attenzione.

INGREDIENTI

  • 40 ml Mistrà Pallini
  • 20 ml succo di lime
  • Top di Gosling’s Ginger Beer
Drin in quarantena - Spidey Parker
Photo Credit: Giovanna di Lisciandro

Bicchiere: Tumbler alto (meglio se squadrato)
Garnish: chicco di caffè

PREPARAZIONE:
Versare direttamente nel bicchiere il succo di lime e il Mistrà Pallini. Riempire il tumbler di ghiaccio fino all’orlo e versare la Gosling’s Ginger Beer. Mescolare con un cucchiaino da bar e servire.

 

Il drink è ispirato all’universo Marvel: tra le sue note si può percepire il personaggio di Spider Man del film “Avengers: Endgame” di Anthony e Joe Russo [2019].

Infatti, i Maestri del Cocktail con questa ricetta hanno voluto ricordare il compianto Stan Lee e il mito secondo il quale il personaggio dell’Uomo Ragno fu inventato osservando una mosca camminare su una parete. Da qui, il fumettista immaginò un un adolescente in grado di arrampicarsi ovunque volesse.

Il nome Spidey Parker riprende il soprannome (Spidey) e il cognome (Parker) del celebre supereroe creato da Lee, giocando sulle caratteristiche del personaggio Marvel e sulla sua giovane età.

Spider Man
Spider Man creato da Stan Lee

Nasce così un drink di bassa gradazione, che richiama la tradizione tutta italiana di mettere una “mosca” (il chicco di caffè, ndr) nella Sambuca. Tra gli ingredienti scelti c’è il Mistrà, della romana Pallini, conosciuto ai più come digestivo, ma ingrediente ideale anche per la miscelazione.

 I Maestri del Cocktail photo by Alberto Blasetti e Andrea Di Lorenzo
I Maestri del Cocktail – Photo Credit: Andrea Di Lorenzo / Alberto Blasetti

Il liquore a base di anice, che si differenzia dalle altre tipologie come ad esempio la Sambuca per il suo gusto molto secco, è un prodotto 100% naturale derivato da tre distillazioni. Al suo interno si ritrovano 7 tipo di anice differenti, tra i quali lo stellato e il verde, più la nota di finocchio ad impreziosirne il gusto.

Un drink innovativo, ma tradizionalista allo stesso tempo. Da gustare, magari, davanti ad un film Marvel tra i tanti disponibili sulla piattaforma Disney+. Ma se hai Netflix o vuoi berlo in videochiamata con i tuoi amici, Spider Man non si offende!

Cosa ne pensi? Sei amante della “mosca“?

Seguimi sulla pagina Instagram RdA e raccontami il tuo drink da quarantena. Inoltre, potrai leggere le novità sui locali, drink list e le migliori storie alcoliche. Ti aspetto lì…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.